Come lavoriamo

Ricerchiamo prima di tutto la qualità, rispettando il nostro territorio, coltivando con tecniche moderne basate sull’agricoltura di precisione senza dimenticare gli importanti insegnamenti dei nostri nonni

La tecnica di coltivazione del riso Lomello

Il riso lomello si coltiva su terreno arato e ben livellato, dove la semina a file interrate viene effettuata con spazi interfilari di 15 cm, per la produzione commerciale, e di 30 cm, per la moltiplicazione del seme. Questa differenziazione permette di impiegare un quantitativo di semente che, per il primo caso, sarà di 150-160 kg/ha, permettendo una buona produttività unitaria, mentre, per il secondo caso, sarà di 90-100 kg/ha, in modo da agevolare la selezione in purezza della varietà ottenuta dalle operazioni di epurazione fatta a mano. Il periodo di semina si colloca nella prima quindicina di maggio per poter permettere una prima pulizia dall’infestanti grazie alla tecnica della falsa semina. La fertilizzazione si basa principalmente su concimazioni organiche mediante sovesci di leguminosa (veccia villosa) e concimi organici a base di stallatico. Il controllo delle infestanti prevede il minor utilizzo di prodotti fitosanitari, che saranno i più selettivi possibili per evitare ritardi di ciclo vegetativo. Le operazioni di selezione per il mantenimento in purezza della varietà sono attuate grazie all’impiego di seme ottenuto da piante con caratteri morfologici originali alla scheda descrittiva presente nel Quaderno di Risicoltura del 1953, anno in cui fu presentata la varietà. Ogni stagione selezioniamo le pannocchie dalla coltivazione delle file-spighe dell’annata precedente aventi i caratteri originari; file-spighe che vengono coltivate a distanza per evitare ogni probabilità di inquinamento da altri pollini di altre varietà, considerato che la fecondazione del riso è strettamente autogama in quanto il fiore è ermafrodito. La parcella di moltiplicazione varietale non dovrà ripetersi per più di tre anni nello stesso appezzamento e dovrà rinnovarsi in un altro, dove sarà terminato un periodo di coltivazione di due anni consecutivi di coltura diversa da riso. Le operazioni di epurazione della parcella verranno effettuate tramite tre passaggi di monda a mano nei mesi di giugno, agosto e settembre.

Le nostre collaborazioni con società sementiere

Da anni collaboriamo con numerose aziende del nostro settore, con l’obiettivo di avere sempre un prodotto di grande qualità, provando ad esplorare nicchie di mercato ad alto valore. Citiamo in questa sezione le società sementiere con le quali abbiamo sviluppato progetti congiunti, S.I.S. e Sa.Pi.Se. per le quali non solo abbiamo negli anni moltiplicato riso da seme, ma svolto progetti rilevanti come il supporto tecnico nel progetto lomello.

I nostri macchinari

Nell'immaginario di tutti i bambini amanti dei veicoli, dopo le ruspe, ci sono le mietitrebbie...enormi oggetti metallici in grado di raccogliere grandi quantità di prodotti in un batter d'occhio. Ecco... noi la nostra mietitrebbia John Deere l'abbiamo, e non possiamo che esserne estremamente orgogliosi. Ma oltre alla regina dei campi, vogliamo che il nostro parco macchine sia sempre aggiornato e adeguato alle nostre lavorazioni: da ormai quasi dieci anni abbiamo deciso di colorarci di rosso "Massey Ferguson" e (quasi) ogni anno, attraverso investimenti mirati, grazie al nostro concessionario MF di fiducia, Poggio Fratelli di Tortona, mandiamo in pensione un vecchio trattore sostituendolo con uno nuovo rosso fiammante. Fanno da contorno ai trattori numerosi macchinari di ultima generazione adatti all'agricoltura di precisione che spesso adottiamo, come seminatrici, erpici rotanti, polverizzatori con larghezze di lavoro da 21 metri, livelle laser e autoguide con margini di errore bassisimi.

Guarda anche

i nostri prodotti

Qualità e prodotti di nicchia, un binomio di alto valore.

territorio

Il nostro territorio, perfetto per le nostre coltivazioni.

la nostra storia

Le nostre origini e l’unicità della nostra storia.